Stelle e salute:
i legami fra astrofisica e medicina

posti esauriti!

Prenotazione obbligatoria


martedì 30 luglio

con Simone Busoni, Azienda Ospedaliero Universitaria di Careggi, e Guido Risaliti, Università degli Studi di Firenze  

Astrofisica e applicazioni in sanità, quando la ricerca di base, che guarda a mondi così lontani dal nostro, ha dei sorprendenti legami e ricadute nella vita di tutti i giorni ed entra anche negli ospedali. Dalla misteriosa antimateria alla radioprotezione delle missioni spaziali, all’utilizzo dei raggi X, un viaggio di  scoperta per comprendere cosa c’è dentro le stelle e dentro di noi fino ad arrivare alle nuove frontiere dei big data e dell’intelligenza artificiale. La fisica che studia l’Universo è la stessa che trova infinite applicazioni in campo medico, ma chi si aspetta di sentire parlare di oroscopi ha sbagliato serata…

SIMONE BUSONI

E' un fisico sanitario, dirigente del Servizio Sanitario Nazionale. Dopo aver con piacere lavorato a progetti di ricerca nel campo della strumentazione al CERN di Ginevra e all’INAF - Osservatorio di Arcetri, è stato attratto dal mondo della fisica applicata e attualmente lavora presso la struttura di Fisica Sanitaria dell’AOU Careggi. Si occupa di applicazioni delle metodologie fisiche in sanità e svolge la sua attività dedicandosi alla radioprotezione dei pazienti e della popolazione e all’ottimizzazione delle metodiche di imaging in campo medico. Ha incarichi di docenza presso i corsi di laurea e di specializzazione della Scuola di Scienze della Salute Umana dell’Università degli Studi di Firenze.

GUIDO RISALITI

E' attualmente professore al Dipartimento di fisica e astronomia dell'Università degli Studi di Firenze, dopo essere stato ricercatore all'Harvard-Smithsonian Center for Astrophysics (USA) e all'INAF - Osservatorio Astrofisico di Arcetri. La sua attività di ricerca si concentra sui nuclei galattici attivi, sulla fisica dei buchi neri e più in generale della verifica delle predizioni della relatività generale in contesti astrofisici e sulla cosmologia. Insegna fisica di base, astronomia e astrofisica ed è molto attivo nella diffusione della cultura scientifica presso il pubblico.