Climi spaziali:
in cerca di pianeti abitabili al tempo del riscaldamento globale

Prenotazione obbligatoria


martedì 2 luglio

con Giuseppe Murante, INAF – Osservatorio Astronomico di Trieste,  e Giancarlo Sturloni, NatCom – Communicating nature, science & environment, Trento

Un breve viaggio nel tempo e nello spazio, partendo dalla Terra per studiare la vita e i suoi habitat, esplorando il sistema solare e poi le stelle della nostra Galassia per identificare luoghi atti ad ospitare esseri viventi e, sperabilmente,  segni chiari dell’esistenza degli stessi. Senza trascurare l’importanza del clima dei pianeti per la loro abitabilità.

GIUSEPPE MURANTE

E' ricercatore astronomo all'INAF - Osservatorio Astronomico di Trieste. Il suo principale campo di studi è la formazione e l'evoluzione di galassie ed ammassi di galassie in contesto cosmologico, ma negli ultimi anni si è occupato in maniera sempre più attiva di astrobiologia, in particolare studiando con metodi numerici l'impatto del clima sull'abitabilità dei pianeti extrasolari.

GIANCARLO STURLONI

È un giornalista scientifico e svolge attività di comunicazione, formazione e consulenza in campo ambientale e sanitario. Collabora con diverse testate nazionali e per L’Espresso cura il blog d’autore Toxic Garden sui rischi ambientali. Insegna comunicazione del rischio alla SISSA di Trieste e all’Università degli Studi di Udine. Di recente ha contribuito a fondare l'agenzia NatCom per la comunicazione della natura, della scienza e dell'ambiente e ha coordinato la comunicazione di Greenpeace Italia. È autore di diversi libri tra cui La comunicazione del rischio per la salute e per l’ambiente (Mondadori Università, 2018) e Il pianeta tossico (Piano B, 2014).