ACTA e la caccia ai messaggeri dell’Universo estremo

Prenotazione obbligatoria


giovedì 4 luglio

con Elena Amato, Giovanni Morlino e Dario Panella, INAF – Osservatorio Astrofisico di Arcetri

I fenomeni più energetici che avvengono nell’Universo, quali le esplosioni di stelle,  la nascita di buchi neri, l’accelerazione di particelle fino ad energie estreme – impossibili da raggiungere nei laboratori terrestri – sono spesso invisibili all’occhio umano. Essi si manifestano attraverso l’emissione sia di raggi gamma che di raggi cosmici e neutrini, intercettabili solo con opportuni strumenti di rivelazione.  La conferenza illustrerà quali sono e come si intercettano i messaggeri dell’Universo più violento. Con l’occasione sarà presentato al pubblico ACTA, l’Arcetri Cherenkov Telescope Array, il nuovo telescopio per raggi cosmici e raggi gamma messo a punto a fini divulgativi.

ELENA AMATO

E' un'astrofisica di origini calabresi. Ha mosso i suoi primi passi nel mondo della ricerca sotto la guida di Franco Pacini che l'ha introdotta alla fisica delle pulsar e delle nebulose ad esse associate. Durante il dottorato, sotto la guida di Jonathan Arons dell'Università di Berkeley, si è occupata di particelle cosmiche di altissima energia. Attualmente lavora presso l'INAF - Osservatorio Astrofisico di Arcetri, dove svolge la sua ricerca nell'ambito dell'astrofisica delle alte energie: pulsar e loro venti, resti di supernova ed emissione di raggi X e gamma ad essi associata, accelerazione e propagazione dei raggi cosmici nella Galassia.

GIOVANNI MORLINO

Si è laureato all’Università La Sapienza di Roma in fisica teorica nel 2003 ed ha ricevuto il dottorato all’Università di Pisa nel 2008. Ha lavorato successivamente come ricercatore post - doc presso l’INAF - Osservatorio Astrofisico di Arcetri (Firenze) e il Gran Sasso Science Institute (L’Aquila) oltre che in Francia e negli Stati Uniti. Svolge ricerca attiva nel campo dei raggi cosmici attraverso lo studio di modelli di accelerazione e propagazione di particelle in ambiente astrofisico.

DARIO PANELLA

E' nato a Roma dove ha conseguito il diploma di perito tecnico in telecomunicazioni nel 1973. Nel 1982 è stato assunto presso l’Osservatorio Astrofisico di Arcetri come tecnico di laboratorio. È stato tecnico addetto alle osservazioni presso il telescopio italiano TIRGO in Svizzera. Ha inoltre partecipato alla realizzazione di vari radioricevitori per radioastronomia installati presso i radiotelescopi di Medicina, Noto e San Basilio, Cagliari (SRT). Si occupa anche di assistenza tecnica al laboratorio di divulgazione astronomica arcetrino.