Sotto i venti del buco nero

Prenotazione obbligatoria


giovedì 28 giugno

con Marcella Brusa, Università Bologna, e Giovanni Cresci, INAF Osservatorio Astrofisico di Arcetri

 

Chi ha fermato la formazione di nuove stelle nelle più grandi galassie dell’Universo, condannandole a morte per inedia? Sotto la guida di due investigatori d’eccezione parteciperemo a un’indagine appassionante, che ci metterà  sulle tracce dei Buchi Neri, additati come colpevoli perfetti: difficilissimi da osservare direttamente, si nascondono al centro delle galassie e dispongono di un potenziale capace di distruggerle. Ma abbiamo prove schiaccianti per inchiodarli alle loro responsabilità?

Marcella Brusa

Astrofisica, dopo gli studi di Laurea e Dottorato a Bologna e un’esperienza professionale post-dottorato di otto anni in Germania, è riapprodata all'Università di Bologna, dove lavora e insegna presso i corsi di laurea in Astronomia e Matematica. Il suo campo di studio principale è sempre stato la ricerca di Buchi neri supermassicci per mezzo di osservazioni multifrequenza. Negli ultimi anni si è concentrata soprattutto a studiare l’impatto dei Buchi Neri sulle galassie che li ospitano.

Giovanni Cresci

E' un astrofisico fiorentino dell’Osservatorio di Arcetri. Con un passato da cervello in fuga in Cile e Germania, è poi rientrato in patria lasciando il cervello chissà dove. Dice di studiare l’evoluzione delle galassie, ma più che altro cerca di sopravvivere ai suoi figli.