Barbara Casini e Roberto Taufic

in concerto

Biglietti in prevendita sul sito www.eventimusicpool.it
e sui circuiti BoxOffice e TicketOne

per l’apericena scrivere a nottidestate@arcetri.astro.it,


Giovedì 7 settembre

in collaborazione con Music Pool

Biglietti in prevendita sul sito www.eventimusicpool.it e sui circuiti BoxOffice e TicketOne

Barbara Casini, la voce del Brasile in Italia, e Roberto Taufic, uno dei più brillanti chitarristi della scuola brasiliana, in concerto al Teatro del Cielo per il gran finale delle Notti d’estate 2017.

 

Barbara Casini

è nata a Firenze da genitori fiorentini, che raramente avevano messo il naso fuori dall’Italia. In casa si ascoltavano le canzoni in voga, il jazz e la musica classica. Barbara suonava il piano, la chitarra, ma soprattutto cantava, di tutto: i Beatles, Rita Pavone, Mina.
Poi un giorno arrivarono dei dischi “nuovi”, un nuovo suono che veniva da oltre oceano: la Bossa Nova. Barbara aveva sì e no quindici anni. È cominciato così il suo amore per la musica brasiliana, un amore straordinario che non è mai finito: nonostante la laurea in psicologia, abbandona il progetto di diventare psicanalista e decide di fare la cantante. Si butta nella ricerca sfrenata di tutto quello che riguarda il Brasile, la musica, la letteratura e la stessa lingua portoghese. Nel 1982 fa il suo primo viaggio in quella terra sognata. In uno dei viaggi successivi “scopre” il Nordeste, incontra Luiz Gonzaga mentre sta registrando il suo ultimo disco poco prima di morire, impara le sue canzoni e quelle di Geraldo Azevedo, Xangai, Jatobá. Il suo repertorio cambia radicalmente: Barbara in Italia diffonde le musiche popolari di quel Brasile diverso, suona il triangolo e la zabumba, canta côco e baião, maracatu e bumba meu boi.
Nel frattempo collabora con grandi musicisti italiani e stranieri della scena jazzistica (Enrico Rava, Stefano Bollani, Fabrizio Bosso, Phil Woods, Lee Konitz) e della Musica Popolare Brasiliana, quali Toninho Horta e Guinga, e partecipa con varie formazioni ai più importanti festival italiani. Lungo la sua più che trentennale carriera si cimenta anche col jazz e con la canzone italiana e francese. Attualmente ha al suo attivo ormai una ventina di cd. L’ultimo disco in ordine di tempo è “Terras” (Jando Music 2016) con i fratelli brasiliani Roberto ed Eduardo Taufic, rispettivamente alla chitarra e al pianoforte, un omaggio alla tradizione musicale del Nordeste del Brasile.
È stata più volte invitata a Rio e a São Paulo dove si è esibita con grande successo al fianco di musicisti brasiliani, primo fra tutti lo straordinario compositore e chitarrista Guinga. Gode di grandissima stima da parte dei musicisti brasiliani che la considerano una vera e propria ambasciatrice della loro musica e della loro cultura in Italia.

 

Roberto Taufic

nato nell’Honduras, si trasferisce con la famiglia in Brasile all’età di cinque anni e a dieci anni inizia i suoi studi musicali.A 15 anni partecipa a diversi festivals in varie formazioni di musica popolare brasiliana e chôro suonando la chitarra classica e il cavaquinho, e dai 17 anni lavora come turnista in vari studi del suo Stato (Rio Grande Do Norte – Brasile) partecipando a diverse produzioni discografiche.
A 19 anni registra il primo disco in Brasile, e nel nel 1990 approda in Italia e per quattro anni risiede a Roma dove approfondisce i suoi studi musicali e collabora con diversi artisti. Negli anni a seguire collabora dal vivo e in studio con artisti di varie estrazioni musicali come Barbara Casini, Sergio Cammariere, Guinga, Gabriele Mirabassi, Maria Pia de Vito, Chico Buarque de Holanda, Enrico Rava, Franco Ambrosetti, Randy Brecker, Rita Marcotulli, Fabrizio Bosso, Rosario Bonaccorso, Gianmaria Testa, Tosca, Eduardo Taufic, Ana Flora, Rosalia de Souza, Marco Tamburini, Silvia Donati, Michele Rabbia, Cristina Zavalloni, Giancarlo Bianchetti, Salvatore Maiore, John Arnold, Bob Mover, Pietro Condorelli, Renato D’aiello, Flavio Boltro, Salvatore Maiore, Alfredo Paixão, Stefania Tallini, Pèo Alfonsi, Miroslav Vitous, Rino Vernizzi, Gianni Coscia, Patrizia Laquidara, Cristina Renzetti, Meg, Rosa Emilia ed altri.
Nel corso della sua attività ha suonato ad importanti festival quali il JVC festival, Umbria Jazz, International Acoustic Meeting, Jazzauser, Percfest, Catania Jazz, Veneto Jazz, Toscana Jazz, Ancona Jazz, Cosenza Jazz, Terni Jazz, Peperoncino Jazz, Jazz In It, Pino Jazz, Colle Jazz, Asti in Concerto, Festival Latino Americano, Festival Delle Rocche, 99° Centenario della FIAT (Torino Lingotto 99), Festival delle Radici dei Popoli, Muovitipositivo, Jammin’ in the Garden, Gubbio Festival No Border, Notturni in Villa, Jazz a Palazzo, Metrojazz Zone, Pavone Open Jazz Festival, Spiritus Mundi, Dolomiti di Pace, Festival delle Serre, Cerisano Jazz, Jazz di Marca, Acoustic Franciacorta (BS), Di…vino Jazz Festival. Nel 2009 è invitato al GuitarMasters – Reichenberg in Germania, condividendo il palco con grandi maestri delle sei corde come Larry Coryell, Ralph Towner e Fareed Haque. Nel 2016 viene pubblicato “Terras”, una collaborazione del Duo Taufic con Barbara Casini.
Ha tenuto seminari di chitarra jazz e brasiliana in Brasile ed in Italia. Tra i più importanti quelli al conservatorio di Cuneo, alla UFRN (Brasile) per la “settimana della musica”, alla scuola jazz di Pomigliano D’Arco e al Cosenza Jazz Festival. Ha tenuto corsi di chitarra jazz/moderna al Civico Istituto Musicale GB Fergusio di Savigliano e alla scuola Girotondo di Cuneo. A Torino è stato docente di chitarra al “San Salvario Sound Station” e dal 2014 partecipa come docente al Gubbio Summer Festival.