Starlight settemillimetridiuniverso

Prenotazione obbligatoria


Giovedì 16 giugno

Di e con Filippo Tognazzo

Spettacolo prodotto da compagnia Zelda, in collaborazione con INAF – Istituto Nazionale di Astrofisica

STARLIGHT settemillimetridiuniverso narra la nascita dell’astrofisica in Italia attraverso il racconto della vita e delle ricerche di alcuni fra i più importanti scienziati  del  XIX°  Secolo: Giuseppe Lorenzoni, Pietro Tacchini, Angelo Secchi, Lorenzo Respighi, Giovan Battista Donati, Antonio e Giorgio Abetti, Arminio Nobile.
Lo spettacolo è anche l’occasione per offrire uno sguardo nuovo sulla Storia  d’Italia fra il Risorgimento e la Grande Guerra, presentata attraverso le vicissitudini e la passione di uomini che hanno trovato nella ricerca scientifica e nell’astronomia la loro ragione di vita.

Filippo Tognazzo

Attore professionista e autore SIAE, nel 2001 si laurea con lode in discipline del teatro al DAMS di Bologna. Inizia quindi un percorso di formazione attraverso stage e seminari approfondendo la Commedia dell’Arte, il lavoro sulla maschera e quello sulla narrazione. Nel 2003 vince la borsa europea Nexus e lavora a Parigi presso lo Studio Théâtre de Montreuil, poi Académie Internationale des Arts du Spectacles diretta da Carlo Boso. Dal 2008 è direttore artistico di Zelda - compagnia teatrale professionale, con la quale ha portato in scena gli spettacoli Bedròs o il resto della spada, I Vulnerabili (oltre 300 repliche), SAD – Sopravvivere all’Auto Distruzione (Finalista Premio OFF - Teatro Stabile del Veneto 2011), Treni, aironi e farfalle (uomini e sport), Chi se ne frega del varietà, La cattiva strada – Ballata per Fabrizio de Andrè (ospitato al prestigioso Ravello Festival nel 2012), Far finta di essere – Tributo a Giorgio Gaber, Le cose mute, Musi Neri, Fole e Filò - sette storie per sette province. Come formatore e regista ha collaborato con numerose realtà venete, lavorando con bambini, studenti universitari, adulti e disabili. Dal 2008 è docente di teatro e public speaking presso l’Università Popolare di Camponogara (VE). Nel 2005 ha vinto il terzo premio a Piccoli palcoscenici con Un Ubu Re, il secondo premio con Macbeth! e nel 2004 Primo Premio e Premio speciale con Viaggiatori. Ha curato la regia per importanti eventi fra i quali l’edizione 2012, 2013 e 2014 di Ad Alta Voce (Venezia, Cesena , Ravenna Ancona e Bologna) per Coop Adriatica. Nel 2012 ha vinto il premio Città Impresa – Fabbricatore di idee. Attualmente frequenta il Master in Linguaggi e tecniche teatrali in educazione dell’Università degli Studi Bicocca di Milano.