Astronomer’s Suite II

 

Prenotazione obbligatoria


Giovedì 28 luglio

II piano solo di Stefano Maurizi, musicista
e Paolo Tozzi, astronomo INAF Osservatorio Astrofisico di Arcetri

con Stefano Maurizi

Stefano Maurizi prosegue il viaggio musicale all’interno del dialogo fra composizione e improvvisazione e gli aspetti tecnici delle immagini astronomiche, attraverso passaggi di analisi e di sintesi che si alternano come avviene nella ricerca scientifica.
La musica del pianoforte di Maurizi viene affiancata da immagini astronomiche intermedie che l’astronomo crea e utilizza durante il processo di ricerca, o da immagini realizzate da artisti contemporanei, come quelle di Thomas Ruff o del fiorentino Folco Salani. Un viaggio alle radici del linguaggio comune della conoscenza, per riscoprire l’unitarietà del pensiero scientifico ed umanistico.
Astronomer’s_suiteII (in pdf)

Programma_Astronomers_Suite_II

Stefano Maurizi

Allievo di Luca Flores, con il quale approfondisce oltre agli autori classicile materie di armonia e tecnica d'improvvisazione. Nel 95' si diploma ai 'Corsi di perfezionamento di Siena jazz' con E. Pieranunzi e successivamente segue un seminario sull'improvvisazione con Franco D'Andrea. Dal 1998 al 2003 studia composizione alla 'Scuola di musica di Fiesole', dove approfondisce i linguaggi della composizione contemporanea e frequenta un seminario sulla 'composizione per immagini cinematografiche' con Ennio Morricone. Ha suonato in teatri di prestigio fra i quali il Teatro Verdi e il Teatro Goldoni di Firenze, il Jhon J. Theatre e di New York, l' Alte Schmiede di Vienna , il Sunside di Parigi e nell'Auditorium del Centro dei letterati di Mosca. L’interesse per le immagini in movimento lo ha portato a collaborare con Andrej A. Tarkovskij (figlio del grande regista russo) al progetto 'Sonorità Visive', ricerca creativa nel dialogo fra musica e cinema che ha presentato con successo in numerosi ed importanti Festival internazionali. Ha inciso tre dischi a proprio nome, l’ulti mo dei quali a Parigi nel 2012, 'Nostalgie de l’avenir' insieme a David Venitucci, Mauro Gargano e Antoine Banville, e ha ricevuto ottime recensioni dalle più importanti riviste del settore come Musica Jazz / Jazzite All about jazz , e in alcuni programmi radio nazionali fra cui Radio 3.

Paolo Tozzi

E' astronomo all'INAF Osservatorio Astrofisico di Arcetri. Si occupa di cosmologia, struttura su grande scala dell'Universo e ammassi di galassie, utilizzando soprattutto immagini nella banda dei raggi X. Ha lavorato allo Space Telescope Science Institute, alla Johns Hopkins University (USA), e alla Beijing Normal University (Cina).